E se poi te ne penti?

Già.

Sono sempre stata così. In qualsiasi situazione ho sempre pensato di voler dare il massimo, per non avere in futuro pensieri del tipo “e se invece”.

Poiché se ci dispone nel dare tutto di sé stessi in qualcosa, difficilmente si avrà rammarico del risultato, qualsiasi esso sia.

E non pensate! Di risultati spiacevoli ne ho avuti, anche immotivati. Una cosa però è rimasta sempre la stessa: non ho mai avuto rimpianti poiché consapevole che meglio di così non avrei davvero potuto fare.

Non sono abituata a fuggire, a nascondermi, a girare l’angolo in fretta pur di non essere vista. Mi piace affrontare la mia vita e quella degli altri con il medesimo ardore.

Mi piace aiutare il prossimo, senza voler per forza ricevere nulla in cambio. Solo per il gusto di farlo, per vedere fino a che punto sono capace di far star bene qualcuno che non sia io. Mi riesce spesso. E credo che le persone mi vogliano bene anche e soprattutto per il tipo di supporto che riesco a dar loro.

Ho sempre perdonato, mai ho negato a qualcuno di riavvicinarsi a me, anche se magari si trattava della stessa persona che tempo prima mi aveva fatto tanto male.

Tempo fa avevo un amico che consideravo il più importante tra tanti. Mi ha abbandonata, questo mi ha fatto male. Il dolore però è stato la chiave d’accesso nel dargli, anche se dopo cinque anni, un’altra opportunità. Hai deciso di tornare nella mia vita? Non te lo precludo. Devi, però, dimostrarmi che per te ne valga la pena.

Non mi piace che mi venga fatto del male, soprattutto perché sono la prima a stare attenta affinché agli altri non venga rivolta nemmeno una briciola di cattiveria. Ancora più spesso però coloro che proteggo, saranno i primi a farmi del male senza pensarci due volte.

Pazienza, io non ho rimpianti.

Io ci metto il cuore, piccole parti di me, in tutti coloro che incrociano la propria vita con la mia. Bisogna solo saper cogliere le sfumature, anche se so benissimo quanto in pochi riescano nell’intento.

E non dimentico nulla, sia nel male che nel bene. Per questo, non faccio mai muro, anche se a volte può sembrare il contrario.

Sono forte proprio per questi motivi. Sono capace di mostrarmi debole, di non indossare maschere, di essere me stessa, a prescindere da tutto e tutti. Non mi interessa.

Non sono stupida, mi piace vivere provandoci fino in fondo. Una vita la si percorre con più grinta se si è privi di frasi ipotetiche.

Ed è questo il motivo per cui se mi chiedessero: gli daresti un’altra possibilità? Io risponderei di sì.

Vorrei vedere, provare, nonostante tutto, quanto ancora abbiamo da salvare.

Pubblicità

7 pensieri riguardo “E se poi te ne penti?

    1. Grazie 😍 non lo reputo assolutamente il migliore tra gli articoli scritti. Ma assicuro che ciascuno di essi racconta una parte di me, del mio cuore e con tutta la sincerità che mi è possibile.

      "Mi piace"

  1. Io vorrei essere capace di fare ciò che dici. Purtroppo, invece, quando vengo delusa difficilmente riesco a guardare nuovamente con gli stessi occhi di prima; è un mio limite. Credo che riconoscerlo sia il primo passo per migliorare.

    Piace a 1 persona

    1. Sicuramente saperlo ti aiuta a rispettarti e a gestirti in modo più sano.
      Io ci riesco quando mi concentro su ciò che una persona mi ha dato di positivo. Non ho paura di soffrire di nuovo. A un certo punto, però, sono anche capace di dire ‘basta’, hai perdonato abbastanza.
      La seconda opportunità, però, non la negherei nemmeno al peggior nemico.
      Siamo inclini all’errare. Ovviamente non dobbiamo abusarne però.

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...